A spasso per Cogne

Sarò in Cogne per qualche giorno, ed aggiornerò questo post periodicamente.

Aggiornamento del 15 luglio:

  • più di 106Km di escursioni registrate, corrispondenti a
  • più di 48 ore di escursioni registrate, per un totale di
  • più di 11 mila metri di dislivello in salita!

Salta al giorno: SabDomLunMarMerGioVenSabDomLun

Primo giorno

Una prima giornata di ambientamento, due passi verso Valnontey ed una capatina a Baben.

 

Secondo giorno

Salita con la cabinovia al Montzeuc, il sentiero natura che è in cima al monte è comunque impegnativo; al pomeriggio giro alle cascate di Lillaz.

 

Terzo giorno

Salita a Sylvenoire per l’incontro con la volpe e prosecuzione verso la Valleile.

 

Quarto giorno

Una breve visita a Baben per re-incontrare camosci e marmotte e veder volteggiare nel cielo -e posarsi nel nido!- un coppia di aquile reali, a seguire una visita al Giardino Botanico Paradisia ed il resto del pomeriggio dedicato all’alta Valnontey.

 

Quinto giorno

Gita per me fisicamente impegnativa da Valnontey al Rifugio Sella, arrivato al quale decido di procedere per il primo dei laghetti del Lauson.

 

Sesto giorno

Giornata di pausa dopo la gita del giorno precedente, giornata che ho dedicato a tranquille passeggiate a fondovalle.

 

Settimo giorno

Due passi alle spalle di Lillaz nel vallone dell’Urtier diretto verso il Rifugio Sogno di Berdzè ma sapendo di non arrivarci perchè troppo distante. La zona era per me poco familiare e si è rivelata comunque molto bella.

 

Dall’ottavo giorno in poi

Giornate di “decompressione” in parte rovinate dalla pioggia, e che ho dedicato a tornare a Baben e Sylvenoire per provare ad avvistare altra fauna selvatica.

Questa voce è stata pubblicata in Fotografie, Viaggi e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *